Lunedì, 08 Settembre 2014 00:00

Gallipoli, la città bella

Scritto da

Gallipoli

..Kalè polis, città bella..

Proprio così, Kalè polis, città bella, affascinante, piena di colori e profumi del Sud.
Gallipoli, la perla del Salento, ti prende, ti avvolge all'interno delle sue mura dove protegge una storia antica fatta di gente di mare, di donne sedute sull'uscio a chiacchierare, magari godendosi in lontananza il tramonto sul mare.
E' una cittadina che non ti stanca, anzi ogni giorno si fa scoprire, con le sue viuzze animate. con le bancarelle di prodotti tipici e con i turisti ansiosi di gustare i sapori del Salento.
Tutto questo lo puoi trovare nella città vecchia, raccolta nelle sue mura sotto le quali potrai scoprire la bella spiaggia della Puritate, la spiaggia dei Gallipolini, affollata, ma stupenda soprattutto al calare del sole che, proprio davanti alla spiaggia, sembra tuffarsi nel mare.

Una città insomma che non ti stanchi mai di visitare, assaporare e scoprire.

E' disponibile la versione per kindle su Amazon.it e la versione cartacea.

Sabato, 29 Marzo 2014 00:00

Weekend a Budapest

Scritto da

Weekend a Budapest

..romantico e appassionato.. 

Budapest, una città storica con un fascino particolare.

Si possono notare tante anime visitando la città: da quella dell'impero Austro-Ungarico, con edifici maestosi, a quella di  dominazione Sovietica, con grandi viali ed immense piazze dove si svolgevano le parate militari, ma soprattutto quella  del grande orgoglio del popolo Ungherese. Il Parlamento Ungherese, vero e proprio gioiello architettonico e rivestito al suo interno con ben 40 kg di oro, fu progettato e costruito solo ed esclusivamente da personale ungherese, proprio a dimostrare che il popolo poteva essere "grande" anche senza alcun aiuto esterno.

La città con le sue meraviglie architettoniche, di chiaro stampo imperiale, è molto movimentata sia di giorno che di sera, tagliata dal fiume per eccellenza, il Danubio.

Fiume navigabile ed attrazione per i turisti sia per gli itinerari che per la ristorazione. Si trovano infatti molti ristoranti di livello su barconi ormeggiati lungo il fiume.
Il Danubio divide la città di Buda (parte antica e storica) da quella di Pest, moderna ed attiva.
Molti ponti collegano le due parti anche se i principali sono il Ponte delle Catene (Lanchid), il Ponte Erzsébet , dedicato all'Imperatrice Elisabetta (la famosa Sissi) ed il ponte della Libertà (Szabadsag).

Budapest è una città multietnica. In particolare da segnalare per un visita, la Grande Sinagoga.
La città offre grande ospitalità ai turisti ed anche un'ottima cucina.
Notevoli anche i vini, tra tutti il famoso Tokaj.

Budapest è anche famosa per essere definita la città delle Therme. Sono più di 150 le fonti termali in tutta la città con acque i cui condotti risalgono ad epoca Romana e Turca.

Maggiori dettagli per un weekend da sogno nella Miniguida  scaricabile nella sezione Downloads.

 

Sabato, 28 Settembre 2013 00:00

Umbria.... tra arte e sapori

Scritto da

Umbria Tour
.... tra arte e sapori

Un Tour in una terra tutta da scoprire, con tanto verde, piena di storia e sapori,
Un itinerario che ha toccato alcune tra le principali città della regione, da Città di Castello a Perugia, da Spoleto a Norcia per arrivare a Gubbio in un tripudio di sapori e di tradizioni.
Da non perdere il Borgo di Vallo di Nera, Borgo segnalato tra i più belli d'Italia. Un incanto da vedere con le sue case di pietra, piccoli vicoli e tanti fiori.
E cosa dire di Città di Castello, Perugia, Spoleto, Norcia e Gubbio......
Maggiori dettagli nella Miniguida gratuita in formato PDF  scaricabile nella sezione Downloads.
Disponibile anche versione per kindle su Amazon.it

 

Sabato, 08 Giugno 2013 13:46

Una Domenica a Varenna (Lago di Como)

Scritto da

Sul ramo del Lago di Como, in provincia di Lecco si trova il borgo di Varenna. E’ una delle più belle località del Lario per la sua posizione tra lago e collina, per le sue antiche case in pietra perfettamente conservate, per i vicoli in salita e le ripide scalinate che dalla piazza principale scendono verso il lago tra scorci panoramici di notevole effetto

Un po’ di Storia

Varenna è costituita sopra uno scoglio ai piedi di un monte che, a picco, si innalza sopra di essa lasciando libera al cielo l’ossatura diroccata di un castello antichissimo.  La sua comunità risale al tempo dei Romani. Il suo nome compare per la prima volta nel 493, ma la prima notizia certa della sua esistenza, per ora, si trova in un documento del Diacono Grato di Monza: era l’anno 769. 
La vera storia di Varenna inizia dopo il mille. Sconfitta e saccheggiata dai Comaschi nel 1126 Varenna divenne un paese più ricco dopo la distruzione dell’isola Comacina avvenuta nel 1169 da parte
 dei Comaschi. La maggior parte degli scampati si rifugiarono a Varenna dove, accolti amichevolmente, contribuirono ad aumentare la popolazione. 
Dopo aver fatto parte del Dominio arcivescovile, l’antico borgo passò agli Sforza. In due occasioni, nel 1224 e nel 1228, fu in guerra con Como e venne rasa al suolo. Fu questo uno degli ultimi atti eroici del popolo varennese che in seguito fu costretto a sottomettersi prima ai VIisconti fino al 1402, poi al tiranno Franchino Rusca e da ultimo passò nel 1537 sotto Giuseppe Valeriano Sfondrati. In questo secolo ha aggiunto dei livelli di fama internazionale come centro 
turistico e sede di Congressi. 

Da visitare

Villa Monastero, Villa Cipressi, Chiesa di San Giovanni, Chiesa di San Giorgio, Sorgente Fiumelatte.

Scarica il programma per la tua domenica in completo relax.

MgT-Logo

Questo sito/blog è frutto di esperienze di viaggio personali. Le valutazioni che eventualmente potete trovare, sia nel sito che all'interno delle Miniguide, sono da considerarsi strettamente personali e non vogliono indirizzare/condizionare alcunoQuesto sito/blog non viene aggiornato periodicamente o con frequenza definita. Non rappresenta quindi una testata giornalistica e non può pertanto essere considerato un prodotto editoriale (L. n. 62/2001).

© 2020, Miniguide Turistiche

Contatti

Contattami via email
e seguimi sui principali social

info@miniguideturistiche.it

Search